Questo sito usa cookies tecnici che aiutano Forumalessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina, clickando nei browser supportati in qualsiasi punto della pagina, o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Oggi è 22/09/2020, 1:18

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2 3 4 5 6 Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria
MessaggioInviato: 25/08/2012, 18:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2012, 17:00
Messaggi: 40
Cita:
Le mie domande sono altre. mi sembra di aver capito che la Tzero è omologata come quadriciclo. gode cmq degli incentivi per auto elettriche (che poi sono incentivi anche per altre auto) o ne è esclusa in quanto quadriciclo? e la rete di vendita è attrezzata per il ritiro di veicoli usati in permuta? eventuali guasti o anomalie dove possono essere riparati? per i ricambi dove ci si può rivolgere?
Provo a rispondere alle domande specifiche.
Incentivi a quadricicli: nella prima bozza i quadricicli erano esclusi. Nella versione definitiva sono stati introdotti. Leggendo i vari testi non mi è chiaro se al 100% oppure in parte. Appena ho notizie certe vi aggiorno.
Ritiro veicoli usati o permuta: attualmente no
Guasti, anomalie, ricambi: i centri assistenza e manutenzione autorizzati si stanno ampliando sul territorio a macchia d'olio. Le auto sono dotate di numero telefonico attivo H24 per richieste di assistenza. Lo stesso vale per i ricambi.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria
MessaggioInviato: 26/08/2012, 12:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2012, 17:00
Messaggi: 40
Cita:
Ad ogni modo, a difendere l'elettrico per ora qui ho incontrato un venditore della zero e una acquierente che ha fatto ancor più pubblicità, con tanto di recapiti telefonici, entrambi hanno palesemente escluso dalle loro analisi i costi iniziali della vettura in questione, oltre che dei rispettivi pannelli fotovoltaci per andare in giro a gratis. Abbiate pazienza se sono diffidente, io non ho interesse né a vendere la mia auto né a convincere gli altri a seguire i miei passi, però non trovo giusto trattare con superficialità gli aspetti economici legati alle vetture elettriche unicamente per mettere in risalto il basso costo di ricarica.
Beccato... sono un venditore della NWGzero, quindi una persona che ha interesse alla promozione e alla divulgazione del prodotto a scopo di lucro!
Questa è una visione parziale e tutta italiana del lavoratore addetto alle vendite in quasi tutti i settori. All'estero il venditore è visto come un'esperto del prodotto in oggetto. Più ne consulto e più ho conoscenza dell'argomento.

Per dare maggiore credibilità devo confessare che sono anche un consumatore (per tutti i prodotti che non vendo). Per l'acquisto ho sempre preferito rivolgermi ad un appassionato, quindi vado in palestra da un amante del fitness, compro le uova da una amante delle galline, mi taglio i capelli da un'appassionata, ecc...
Io sono un appassionato di green economy, sostenibilità ambientale, auto elettriche (e altro che qui non centra). Trasformare la propria passione in qualcosa che può permetterti di sostenerti anche economicamente è meraviglioso (invito tutti a provaci) in qualsiasi ambito.
Adesso svelo un'informazione privata. Al momento se dovessi "vivere" di vendita auto elettriche in Alessandria muoio di fame!!! (si noterà dallo scarso numero di veicoli per le strade).
Ho altresì pubblicizzato un veicolo della Renault (giuro non prendo soldi...) e più volte ho descritto il vantaggio come un Mio vantaggio (da valutare se può esserlo anche per qualcun'altro).

Per quanto riguarda i costi, mi sono limitato a descrivere parzialmente i vantaggi quantificando il valore economico del carburante che non ho speso senza contare bollo, assicurazione, manutenzione, ecc.. citare nuovamente il valore di acquisto del veicolo é ridondante.

Ad ogni modo voglio dare un contributo per permettere agli utenti del forum di valutare senza la possibile influenza dell'esperto in oggetto che ci ricava lucro con le vendite.

Fonte: Wikipedia

Argomenti dei difensori dell'auto elettrica
I sostenitori dell'auto elettrica affermano che:
1.Le V.E. non usano Ossigeno, necessario ed indispensabile per la combustione e quindi fondamentale per il principio di funzionamento di qualunque motore a scoppio, il quale "brucia" quindi una enorme quantità di ossigeno quando è in moto, riducendo drasticamente il deterioramento della atmosfera dovuto percentualmente anche a questo fattore.
2.Le V.E. soprattutto con il sistema di ricarica a energia solare/eolica distruggerebbero il sistema di tassazione imposto con il carburante derivato dal petrolio, mettendo in seria difficoltà tutti i governi che con le accise, nella maggior parte inique, ricavano introiti incommensurabili, ma con costi sproporzionati che ricadono sul cittadino, il quale con la propulsione elettrica sarebbe finalmente libero di usare un qualunque veicolo senza dovere spendere gran parte del bilancio a sua disposizione.
3.Le V.E. riducono la dipendenza dal petrolio (che come merce importata danneggia gravemente la bilancia commerciale e crea dipendenza economica, con grande rischio strategico perché alimenta finanziariamente stati notoriamente governati da sistemi dittatoriali e instabili che acquistano pacchetti azionari di importanti società e gruppi imprenditoriali internazionali e sono così in grado quindi, ormai sempre più spesso, di influenzare le strategie, la vita politica ed economica degli stati cosiddetti occidentali).
4.Le V.E. non risentono della volatilità dei prezzi del petrolio, spesso manipolati da produttori e distributori esclusivamente a loro vantaggio.
5.Le V.E. riducono i costi energetici dei veicoli fino al 90%
6.Le V.E. recuperano circa il 15 % dell'energia totale spesa con il sistema a ricarica da frenata (sistema ReGen) e in più energia dai rallentamenti e discese (eccetto quelle con batterie Zinco-aria).
7.Le V.E. hanno molta più coppia ed accelerazione da zero rispetto ad una macchina a benzina ICE (a parità di potenza installata) ed hanno una curva della coppia piatta.
8.Le V.E. possono mitigare il riscaldamento globale (specialmente se la loro energia viene prodotta con l'eolico, l'idroelettrico, il solare, e il nucleare).
9.Le V.E. hanno il motore con una efficienza del 90% rispetto al motore a combustione interna che raggiunge raramente il 30%, limitando così fortemente il riscaldamento generale del pianeta.
10.Le V.E. sono molto meno rumorose rispetto alle auto con motore a combustione interna.
11.Le V.E. non producono fumi nocivi, come CO, CO2, NOx, idrocarburi incombusti e particolato e molto altro.
12.Le V.E. non necessitano della costosa marmitta catalitica in platino, che polverizzandosi, disperde polveri sottili ed altre particelle potenzialmente cancerogene.
13.Le V.E. sono più adatte per i viaggi corti in città e per il pendolarismo corto (meno di 200 km), ma sostituendo rapidamente le batterie si possono fare viaggi anche molto lunghi. Inoltre l'autonomia senza sostituzione, si estende fino a 1500 km con le batterie Li-Ion o Zinco-aria.
14.Per utenze isolate (p.es di campagna) con capacità di generazione elettrica (cogenerazione, fotovoltaico, microturbine nei fiumi e cascate) il rifornimento elettrico è molto più sicuro e conveniente rispetto ai viaggi alle stazioni di benzina.
15.Gran parte delle spese di manutenzione, come il cambio dell'olio, ispezioni sull'inquinamento (bollino blu), la sostituzione del liquido del radiatore, e moltissime piccole riparazioni ed aggiustamenti sono ridottissimi o completamente eliminate, riducendo significativamente i costi di possesso.
16.Le V.E. possono fornire la potenza necessaria ad una roulotte o camper, per alimentare per qualche tempo elettrodomestici e condizionatore, ed in casi di emergenza possono fornire elettricità anche alle abitazioni.
17.Anche se alimentate da elettricità provenienti da impianti elettrici che bruciano il carbone, sono molto più efficienti energeticamente (e complessivamente, molto meno inquinanti, se le centrali a carbone impiegano processi di intrappolamento della CO2) rispetto alle automobili che bruciano benzina. Anche rispetto ai diesel sono più efficienti e molto meno inquinanti.
18.Sotto il punto di vista della sicurezza automobilistica le vetture elettriche sono più sicure perché meno tendenti ad incendiarsi dopo uno scontro (eccetto quelle con batterie Li-ion).
19.Praticamente le V.E. hanno una durata di insieme elevatissima, poiché in caso di problemi al motore lo stesso è facilmente riparabile e nel caso sostituibile con un costo estremamente ridotto, nei confronti di quello a combustione, nell'eventuale cambio totale del gruppo propulsivo. Basta pensare ad una qualunque riparazione necessaria presso officina specializzata, per esempio per il sistema di raffreddamento o di distribuzione, il rischio di grippaggio etc., difetti anche piccoli che notoriamente comportano spese sempre elevate e tempi di riparazione lunghi.
20.Una V.E. se costruita con carrozzeria in alluminio o composito può durare circa almeno 50 anni e oltre, con al massimo la sostituzione degli elementi frenanti e della circuiteria elettrica, garantendo un minor consumo di energia, di materie prime e relative lavorazioni, nonché minor necessità di rottamazione e quindi di spreco di risorse, con le relative emissioni inquinanti e consumi globali mondiali drasticamente ridotti. Socialmente parlando si ridurrebbe oltretomba l'imposta necessità della moda di dover cambiare a tutti i costi modello/i. Per esempio in campo aeronautico o navale un aereo, un elicottero o una nave hanno notoriamente una vita molto lunga e non sono sottoposti alla necessità di sostituzione per motivi di immagine ma genericamente solo per la effettiva efficienza nonché durata delle componenti strutturali.
21.Il trasporto dell'energia elettrica è più semplice del trasporto dei carburanti in oleodotti o autocisterne.
22.La coppia elevata anche a bassi regimi del motore elettrico consente di realizzare V.E. senza frizione e cambio; riducendo perdite meccaniche ed usura degli pneumatici.
23.Il V.E. non si spegne accidentalmente se solleviamo bruscamente la frizione.

Argomenti dei detrattori dell'A.E.
Gli scettici sulla convenienza dei BVE fondano molte argomentazioni sulla praticità in senso generale. Gli argomenti sono:
1.La maggior parte dell'elettricità è oggi prodotta con fonti fossili, e comporta problemi di emissioni serra o di creazione di rifiuti. Bruciando carbone si producono circa 0,97 kg di CO2 per chilowattora [1] più altri inquinanti nelle attività di estrazione, trasporto, raffinazione del combustibile: i VE non sono quindi (e solo in questo caso) a "emissioni zero" nel vero senso della parola, eccetto che nel momento dell'uso.
2.Limitata autonomia di percorrenza tra le ricariche (dipende dalla tecnologia usata).
3.Elevati costi delle batterie, che ora vanno dai circa 1.500 euro (piombo acido) a 15.000 euro (li-ion) a ogni sostituzione; nell'uso reale con percorrenze medie giornaliere ridotte i VE non fanno ora più di 32.000 km con un singolo set di batterie, conseguentemente (ipotesi controversa) l'incidenza del costo di sostituzione può essere da 20 a 30 centesimi al chilometro in più rispetto alle auto a benzina.
4.Scarse prestazioni alle basse temperature da parte di alcuni tipi di batterie.
5.Pericolo di folgorazione.
6.Nonostante la drastica diminuzione d'inquinamento acustico di cui le strade e le orecchie dei non automuniti beneficerebbero dalla diffusione dell'autotrasporto elettrico, l'alta silenziosità dei mezzi elettrici (motocicli e scooter inclusi) comporta anche un maggiore rischio d'investimento per i pedoni e i ciclisti a causa dell'assenza di rumori udibili durante l'appropinquarsi del veicolo elettrico (problema comunque facilmente eludibile con l'utilizzo di vari generatori di suoni)
7.Gli pneumatici restano comunque responsabili dell'emissione di anidride solforosa, al punto che un veicolo realmente a emissione zero (ZEV) non potrebbe montare ruote in gomma, controversia comunque inutile poiché in questo settore non cambia praticamente nulla essendo gli pneumatici in gomma al momento e probabilmente per molto tempo insostituibili.
Le argomentazioni riguardano in generale il futuro dell'auto per il trasporto diffuso di massa. Si rileva come ingorghi stradali, inquinamento acustico, rifiuti nel corso del ciclo di vita, spesa energetica e prezzo da pagare nel campo della salute per una vita sedentaria non sono risolti dai veicoli a emissioni zero.


Buona valutazione!


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria
MessaggioInviato: 27/08/2012, 10:25 
Non connesso

Iscritto il: 22/08/2012, 11:07
Messaggi: 18
Cita:
..... ma non avrei nemmeno preso la fiesta bifuel se non mi fosse stato garantito che il recupero del gioco valvole comportasse poche ore di manodopera e che si trattasse di un evento sufficientemente sporadico da non essere rilevante economicamente, così come per il resto della manutenzione, consumi, ecc...
...........................
Allo stesso modo credo che si senta poco parlare di gente che si lamenta della propria auto elettrica per due motivi:
1. Sono così poche quelle in circolazione che già ci si stupisce se si incrocia per strada un'auto elettrica, figuriamoci trovarne una in panne...
2. Dopo aver speso parecchi soldi per l'acquisto di un'auto elettrica, se anche ci si accorgesse che non si adatta alle proprie aspettative, a volte anche per orgoglio personale uno evita di dirlo in giro, consolandosi col fatto che tutto sommato dopo l'investimento iniziale le spese non sono poi così significative.
...............................................
non capisco perchè rispondere con questo tono. immagino che a vent'anni uno pensi di aver capito tutto della vita, lo facevo anche io. ora ne ho 46 e penso invece ci sia sempre qualcosa di nuovo da imparare. sembra un luogo comune, ma ho riconsiderato parecchie cose invecchiando. e cerco di non chiudermi sui miei preconcetti, anzi di aprirmi alle nuove prospettive. auspico che anche i giovani possano avere la stessa apertura di mente.

rispondere che una cosa andrà sicuramente bene perchè "me lo hanno garantito" non sa di nulla. vale per tutte le cose al momento dell'acquisto. ribadisco, se non l'ho detto chiaramente, che solo il tempo e l'esperienza diranno se la scelta è stata azzeccata. appassionato di motori e di 4 ruote? penso di aver percorso quasi un milione di km alla guida da quando ho la patente. e su 6 auto diverse. solo con le peugeot 205 ho fatto 350.000 km con una e 250.000 km con l'altra. so cosa vuol dire essere "contento" di un'auto. ero molto appassionato, credimi. la sera la passavo in garage a respirare vapori di benzina e cercare di scoprire qualcosa di nuovo sulle auto. quanti km ha adesso la fiesta bi-fuel?

che poi ci siano persone che per "vergogna" non ammettano di aver speso male i soldi per questa o quella vettura, può valere per l'elettrica come per qualsiasi altra auto. che ragionamenti sono? ho incontrato persone che si ostinavano ad osannare la loro auto, anche quando si era rivelata un autentico bidone. cosa c'entra che sia elettrica o a scoppio? oppure pensiamo che chi acquista un veicolo elettrico sia talmente tonto da tenerselo anche se in perdita?

cmq ritengo che su questi toni la discussione non porti a nulla. mi fa piacere che rsanfy abbia fatto "outing". sì anche io avevo l'impressione che ne fosse direttamente interessato, ma ritengo che la sua esposizione sia stata sempre molto oggettiva. l'ultimo intervento lo conferma. preciso, se del caso, che non ci conosciamo e che ho letto il suo nome per la prima volta su questo forum. grazie per i chiarimenti che avevo chiesto (non li avevo chiesti a caso...). farà piacere avere aggiornamenti circa gli incentivi. peccato per il mancato ritiro dell'usato.

che ne dici di fare una specie di "diario di percorso" di questa vettura elettrica, magari su questo stesso forum, raccontando quando raggiungi 1.000 / 5.000 / 10.000 / 20.000 km e via di seguito, eventuali anomalie, autonomia massima raggiunta, primo cambio batterie ecc.?

questo sì che potrebbe dare un contributo positivo alla discussione.
un saluto a tutti!


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria
MessaggioInviato: 27/08/2012, 12:41 
Non connesso

Iscritto il: 04/02/2012, 18:23
Messaggi: 51
Se vede la mia posizione come una chiusura mentale non so che dire, qui ognuno ha tirato fuori la propria esperienza, così come ho fatto anch'io, e ho sempre argomentato tutte le mie idee, non credo di aver detto "non andrò mai in un'auto elettrica" o "chissà se le batterie esplodono".
Quando avrò anch'io 46 anni probabilmente guiderò anch'io un'auto elettrica e ne sarò estremamente soddisfatto, ma credo che sia perché oltre ad essere maturato io, lo sarà anche la tecnologia elettrica.
Le vostre testimonianze dimostrano che sia possibile farlo già da oggi, e con voi ci sono anche tante aziende che stanno aggiornando le proprie flotte dotandosi di vetture elettriche, ma è più per politiche di "greenwashing" che non per reale convenienza economica.
È proprio su questo aspetto che mi infiammo, perché chi passa oggi all'elettrico lo può fare per amore verso la natura, per astio verso i distributori di benzina, per la voglia di novità o perché si è stufato di avere un mezzo di trasporto con la marmitta, ma se sento dire, oggi, "prendo un'auto elettrica perché così risparmio" mi viene da fare una pernacchia...


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria
MessaggioInviato: 28/08/2012, 20:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2012, 17:00
Messaggi: 40
Cita:
che ne dici di fare una specie di "diario di percorso" di questa vettura elettrica, magari su questo stesso forum, raccontando quando raggiungi 1.000 / 5.000 / 10.000 / 20.000 km e via di seguito, eventuali anomalie, autonomia massima raggiunta, primo cambio batterie ecc.?

questo sì che potrebbe dare un contributo positivo alla discussione.
un saluto a tutti!
Ok, allora che il diario di percorso abbia inizio:

Consegna: il 22.05.12 a casa mia
Assicurazione annuale 14^ classe: €240,00
Performance: quattro stili di guida
Economy: 65km/h
Standard: 85km/h
Race: 108km/h
Rain: 75km/h
Oltre a cambiare le velocità massime raggiungibili, cambiano anche le impostazioni di erogazione di potenza alle ruote
Autonomia massima raggiunta con un pieno: 110Km
nota: non ho mai raggiunto i 140km pubblicizzati per diversi motivi.
Non uso praticamente mai l'economy. Faccio in media 70-90 km/giorno. 75% di questi in tangenziale (per cui non proprio ai 50km/h)
Anche quando sono in città tengo una guida sportiva pur restando entro i limiti perché mi da soddisfazione fare notare l'accelerazione aggressiva a chi con lo sguardo dice "toh che strana sta macchinina per senza patente"..! Vi assicuro che la loro faccia al semaforo successivo è completamente diversa!
Rodaggio: 500km
nota: Non si tratta di un rodaggio per le parti meccaniche. Il rodaggio è per le batterie. Nei primi 500km non bisogna utilizzare la modalità race e non bisogna scendere oltre il 50% di carica. Al massimo in 10 cariche si termina il rodaggio.
Sostituzione batterie: è ancora prematuro parlarne. Con un'ottimo rodaggio si possono superare i 1900 cicli di ricarica (oltre 200mila km con i miei stili di guida) prima di avere un significativo calo di autonomia delle batterie, altrimenti parliamo di un migliaio di cicli (circa 110mila km con i miei stili di guida)
Segnalazione anomalie:
Mi è stata ritirata il 01.08.12 per sostituzione braccetti posteriori in garanzia.
Mi è stata riconsegnata il 23.08.12
nota: L'operazione è stata più lunga del previsto perché sono stati coinvolti tutti i veicoli prodotti in un certo periodo a cavallo di ferragosto.
Chilometraggio attuale: 4200km

Se può servire approfondire questi aspetti o altri, chiedete pure!


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria 3
MessaggioInviato: 30/08/2012, 14:03 
Non connesso

Iscritto il: 22/08/2012, 11:07
Messaggi: 18
Io penso che non serve a nulla infiammarsi perchè le auto elettriche costano care. Ci sono un sacco di motivi, economici e prima ancora politici, per cui non si è mai incentivato lo sviluppo delle auto elettriche. Basta fare qualche ricerca su google, e scoprire che la prima auto a superare i 100 km/h di velocità massima è stata un'auto elettrica, all'inizio del secolo. o che il primo veicolo a trazione integrale era ancora un mezzo elettrico, sviluppato da Porsche per scopi bellici (quindi il meglio della tecnologia). con un motore per ogni ruota. la stessa tecnologia che è stata ripresa ora.
Forse a chi è giovane sembra poco quello che viene fatto oggi. e forse è vero. Io seguo il mondo dell'auto dagli anni 80, sempre sperando quella svolta che mai arrivava. annunci, prototipi, modelli buttati sul mercato più per vincere le forniture pubbliche che per il grande pubblico.
Ora il veicolo elettrico c'è. e a me sembra un grande risultato. costa caro? certo, anche a me piacerebbe un'auto elettrica con 500 km di autonomia, a 7.500 euro. Ma da qualche parte bisogna cominciare. Se avessi 25.000 euro da spendere, potrei comperarmi una coupè cabriolet da andare in ferie e divertirmi un sacco. ma preferirei invece spenderli per un mezzo elettrico. questa è l'azione di un singolo, che se replicata da altri può dare la svolta. Personalmente penso che alla fine il bilancio sulla convienza potrebbe anche essere nullo. ma mi basta. e poi alla fine faremo i conti e vedremo chi aveva ragione. per ora la benzina continua ad aumentare. ci sarà inversione di tendenza?

degli anni 80, ricordo il diffondersi delle auto diesel: costavano più care, andavano più piano: molti ne contestavano la reale convenzienza. e puzzavano. quante "tabelle dei calcoli" per dimostrare ora questa ora l'altra tesi. molti dicevano che il diesel non avrebbe avuto seguito, che sarebbe rimasto un prodotto di nicchia. chi aveva ragione?

interessanti i dati forniti da rsanfy.
l'auto è dotata di un indicatore di autonomia residua a scalare? cioè quanti km può ancora percorrere con la carica residua?
quando viene ricaricata, è mai successo che sia "saltato" il contatore? o meglio, è opportuno caricarla quando non ci sono altri elettrodomestici accesi? il contatore è quello standar? quanti khilowatt eroga?
utilizza il caricabatterie superfast da 380 Volt?


nota per l'amministratore del forum: perchè questa discussione non si vede più in elenco?


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria 3
MessaggioInviato: 31/08/2012, 4:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2012, 17:00
Messaggi: 40
Cita:
l'auto è dotata di un indicatore di autonomia residua a scalare? cioè quanti km può ancora percorrere con la carica residua?
quando viene ricaricata, è mai successo che sia "saltato" il contatore? o meglio, è opportuno caricarla quando non ci sono altri elettrodomestici accesi? il contatore è quello standar? quanti khilowatt eroga?
utilizza il caricabatterie superfast da 380 Volt?
INDICATORE DI AUTONOMIA
Nel quadro di comando è presente un indicatore di carica a 10 "tacche" con diversi colori -tipo telefono cellulare-
Non è indicata un'autonomia.., diciamo che con i miei stili di guida sono circa 10-11 km a tacca, andando in economy si arriva sino a 14!
La prima tacca è rossa, poi ce ne sono due arancioni e sette verdi. Se arrivi alla rossa entro 10-14km devi trovare una presa elettrica, altrimenti resti a piedi.!
Immagine
Le tacche sono sulla destra dell'indicatore di velocità, mentre sulla sinistra abbiamo l'assorbimento ovvero quanta energia stiamo prelevando in quell'istante per andare alla velocità richiesta. Naturalmente a parità di velocità se siamo in discesa o in salita cambierà l'assorbimento.
Addirittura in discesa -come in frenata- le batterie si ricaricano.
I quattro rettangoli sopra l'indicatore di velocità sono gli "stili di guida".
Da destra verso sinistra abbiamo in blu "rain", in verde "economy", in arancione "standard" e in rosso "race". In touchscreen si possono selezionare in qualsiasi istante.
CARICABATTERIE
In uso domestico non ho la trifase -380Volt- per cui non mi sono munito di caricabatterie esterno con il quale è possibile fare un pieno in 50 min circa!
La vettura è dotata di caricabatterie incorporato 220volt -corrente domestica- a tre velocità.
In modalità "very fast" effettuiamo una ricarica completa in 4-5 ore
In modalità "fast" in 8-9 ore
In modalità "slow" in 12 ore
Più velocemente carichiamo e più corrente chiediamo al ns contatore.
Se carichiamo l'auto in very fast e contemporaneamente accendiamo microonde e phon -se abbiamo un contatore da 3,3kw (standard Enel)-, potrebbe saltare la corrente! Sinceramente non mi è mai capitato. Per le mie abitudini, utilizzo l'auto durante il giorno e ricarico a casa la notte. Avendo tutte le ore notturne a disposizione utilizzo prevalentemente le modalità slow e fast e fortunatamente il microonde e il phon sono spenti!


Ultima modifica di rsanfy il 02/09/2012, 11:14, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria 3
MessaggioInviato: 31/08/2012, 13:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/12/2010, 15:45
Messaggi: 376
perdonate ho fatto un intervento di "moderazione" per raggruppare i messaggi sull'auto elettrica sotto questa nuova categoria e temo di aver pasticciato troppo, non sono cosi' esperto, ho troncato in tre la discussione. Non e' ovviamente mia intenzione cancellare nulla. Perdonate ci devo prendere la mano ma pian piano diventero' esperto.
Consiglio a tutti di seguire gli argomenti attivi, cosi' non perdete il filo. C'e' un bottoncino in cima sotto l'immagine di testata del forum.
Poi avete altri modi x seguire le discussioni. I feed rss, l'iscrizione a feedburner (ricevendo tutto forumAL via posta) oppure seguendoci sui social facebook, twitter e myspace, siamo molto connessi e interattivi. Necessita' acuisce l'ingegno.
A presro e grazie x vivere questo spazio, son commosso.. Sigh! ;)

_________________
Immagine

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria 3
MessaggioInviato: 04/09/2012, 12:01 
Non connesso

Iscritto il: 22/08/2012, 11:07
Messaggi: 18
Cita:
perdonate ho fatto un intervento di "moderazione" per raggruppare i messaggi sull'auto elettrica sotto questa nuova categoria e temo di aver pasticciato troppo, non sono cosi' esperto, ho troncato in tre la discussione. Non e' ovviamente mia intenzione cancellare nulla. Perdonate ci devo prendere la mano ma pian piano diventero' esperto.
...............
A presro e grazie x vivere questo spazio, son commosso.. Sigh! ;)
si, ok, voleva essere un intervento positivo. però questa discussione figurava al primo posto di quelle più viste, con oltre 1300 accessi. ora è scomparsa dalla top ten e figura con neppure 100 accessi. non era il caso di ripristinare anche questo dato? dato l'interesse mostrato finora, magari si accoda qualcun altro con il suo contributo.

grazie ancora rsanfy per le delucidazioni.
se ho capito bene, si può selezionare uno dei quattro stili di guida in qualsiasi momento, cioè anche in marcia e con qualsiasi velocità. giusto? oppure è necessario fermarsi per effettuare l'operazione?

riguardo alla sostituzione dei braccetti in garanzia, come è avvenuto il "ritiro"? è stato fatto in una officina autorizzata in zona? oppure l'auto è tornata in fabbrica ad Imola?

l'auto può essere acquistata (mi sembra di aver capito anche a rate) o può anche essere concessa in noleggio / leasing?

ho saputo che il 20/22 settembre a Bolzano ci sarà klimamobility, salone italiano dei veicoli elettrici. ci sarà anche la NWG / Tazzari?


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Auto elettriche ad Alessandria 3
MessaggioInviato: 04/09/2012, 21:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2012, 17:00
Messaggi: 40
Cita:
Cita:
perdonate ho fatto un intervento di "moderazione" per raggruppare i messaggi sull'auto elettrica sotto questa nuova categoria e temo di aver pasticciato troppo, non sono cosi' esperto, ho troncato in tre la discussione. Non e' ovviamente mia intenzione cancellare nulla. Perdonate ci devo prendere la mano ma pian piano diventero' esperto.
...............
A presro e grazie x vivere questo spazio, son commosso.. Sigh! ;)
si, ok, voleva essere un intervento positivo. però questa discussione figurava al primo posto di quelle più viste, con oltre 1300 accessi. ora è scomparsa dalla top ten e figura con neppure 100 accessi. non era il caso di ripristinare anche questo dato? dato l'interesse mostrato finora, magari si accoda qualcun altro con il suo contributo.
Giuseppe, anch'io sono stato rammaricato per aver visto sparire l'argomento tra i più visti in assoluto.
Per quanto ne so non credo sia possibile ripristinare le visualizzazioni a seguito di uno spostamento (ForumAL, se così non fosse sarebbe utile farlo).
Ad ogni modo se l'argomento ha suscitato più interesse degli altri in un periodo particolare (+ di 600 visualizzazioni in due settimane tra metà e fine agosto!), molto presto riavrà la posizione che merita!
Inoltre il contatore del forum è uno strumento che viene utilizzato maggiormente dagli utenti. In senso assoluto il numero di visualizzazioni influenza le ricerche su google. Nonostante lo spostamento, chiedendo all'oracolo (la barra di google :D) "auto elettriche alessandria", abbiamo guadagnato un buon terzo posto dopo i link sponsorizzati!
Immagine
Questo è anche merito delle condivisioni automatiche di ForumAL su Facebook e twitter...
Da parte mia condivido ulteriormente le discussioni su Google+ e LinkedIn. Inoltre invito tutti i conoscenti a partecipare in modo attivo, peccato che molti preferiscano restare spettatori e non protagonisti (ma questo credo sia un must di tutti i forum).

Comunque complimenti per gli interventi e le domande sempre pertinenti a questo argomento.
Senza questi spunti per me sarebbe difficile riuscire a fornire elementi per la valutazione di un argomento così sentito per via delle sue interessanti sfaccettature.


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2 3 4 5 6 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net